Ospitalità Zen

Slide precedente
Slide successiva

Vieni a vivere qualche giorno a Sanbo-Ji Monastero Zen di Montagna

Nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano della provincia di Parma, a 10 kilometri da Berceto, sorge Sanbo-Ji Tempio dei Tre gioielli, un luogo residenziale di pratica Zen aperto a tutti e durante l’intero arco dell’anno.

Un eremo di pace e serenità, dove ritornare al proprio silenzio in armonia con tutto l’Universo e in compagnia dei residenti e dei monaci buddhisti Zen.

Fondato dal Maestro Tetsugen Serra nel 1996, Sanbo-Ji, traduzione giapponese di Tempio dei Tre Gioielli (il Buddha, il Dharma, il Sangha), nasce da un gruppo di edifici rurali recuperati nel rispetto dell’ambiente circostante e integrati con nuove costruzioni nel tradizionale stile dei monasteri Zen. Il naturale e incontaminato territorio di Sanbo-Ji comprende ampi spazi, come i giardini Zen, i prati e i boschi di cui gli ospiti possono godere liberamente. Una sala di 250 mq arredata con tatami giapponesi e cuscini zafu è a disposizione per le attività e resta aperta giorno e notte per chiunque desiderasse praticare la Meditazione Zen in qualsiasi momento della giornata

La sistemazione degli ospiti rispetta lo stile abitativo del luogo: arredamento semplice realizzato con materiale locale e camere condivise con gli altri ospiti da 4, 6 o 8 posti letto e separate nella zona notte maschile e femminile.

A disposizione 6 stanze singole, ampi spazi per camminare e respirare nei boschi o sostare nelle piazze del Monastero godendo di un paesaggio unico e silenzioso, potresti anche vedere qualche capriolo o altri animaletti dei boschi.

A disposizione una sala di 250 mq relax arredata in modo semplice con divani e sedute, una stufa che in inverno ti scalderà il cuore e l’anima, una  sala dove puoi stare in silenzio, leggere, gustare una tisana o condividere con altri ospiti.

Uno shop Zen dove acquistare libri e oggetti come la mala Zen o i cuscini da meditazione tante altre curiosità.

Anche i pasti si uniformano alla tradizione dei monasteri Zen: cibi principalmente vegetariani, freschi e preparati con attenzione e cura scrupolosa.

Due sale dedicate alla cura della persona: una per i trattamenti Zen Shiatsu e una per i colloqui do counseling Zen con i monaci 

Come si svolgono le giornate al Tempio Sanboji: la pratica quotidiana Zen 

Sanbo-Ji propone un fitto calendario di attività e seminari: meditazione, insegnamenti, pratiche energetiche, escursioni e attività di lavoro nei campi e nel bosco scandiscono le giornate degli ospiti, lasciando ampio spazio anche allo studio personale.

Al mattino sarai svegliato da un monaco che suona una campana per dare inizio alla giornata Zen, non dovrai preoccuparti di puntare la sveglia ma potrai seguire i ritmi del Tempio scanditi dai suoni delle campane che ti accompagneranno per accoglierti nelle attività giornaliere.

Dopo la sveglia mattutina iniziamo insieme la giornata con ZAZEN (meditazione Zen) e la recitazione dei sutra.

Il fulcro della pratica in estate è il lavoro. La pratica lavorativa offre molte opportunità per studiare se stessi, coltivare relazioni dharma con studenti e insegnanti e praticare in un ambiente naturale profondamente favorevole.

Per tutti, la giornata inizia con zazen (meditazione da seduti) e termina con zazen o un discorso di Dharma.  La giornata di lavoro (samu) inizia alle 9.15/9.30 e termina alle 12.00 con una pausa tè, frutta o biscotti bio, nel mezzo. Ad ogni persona o gruppo viene assegnato un lavoro e sarà seguito dal monaco responsabile 

Alle 13.00 il pasto in consapevolezza e in silenzio è servito e cucinato dai monaci con prodotti coltivati da noi, trarre nutrimento dalla natura e accordarsi con essa è uno dei pilastri della giornata Zen

Dopo il pasto il riposo e nel tempo libero potrai fare passeggiate, leggere o fare un colloquio di counseling Zen o un trattamento Zen Shiatsu 

Alle 17.00 pausa tè 

La sera alle 18.00 parteciperai alla meditazione Zen con la recitazione dei sutra serali 

La cena della sera è informale (non in silenzio ma sempre in consapevolezza)

Dopo cena zazen è libero opzionale per chi vuole accedere in autonomia nella sala per meditare

La vita al Tempio Sanboji  può essere un’esperienza intensa e gratificante. La maggior parte degli alloggi sono piuttosto rustici e i nuovi studenti vivono spesso in stanze condivise. Tutti mangiano insieme, lavorano insieme e spesso trascorrono il tempo libero insieme.

Informazioni utili

Abbigliamento
L’abbigliamento dovrebbe essere modesto, ad es., niente pantaloncini corti, ombelico esposto o canottiere. L’uso del tabacco  è fortemente sconsigliato ma esistono comunque aree fumatori.

Per la meditazione Zen indossare un abbigliamento di colore scuro tipo tuta senza scritte o slogan, t-shirt nera e pantaloni lunghi. Per chi lo possiede indossare il samue.
Scarpe adatte per camminare, ciabatte o zori da lasciare fuori dalle sale, nelle quali si cammina a piede nudo.

Cosa portare
asciugamani, necessario per la toilette, phon, sacco a pelo o lenzuola singole, se lo possiedi un tuo cuscino di pratica (zafu) , abbigliamento per lavorare (no pantaloni corti ) scarpe chiuse…

Alimentazione
Sanboji serve pasti completamente vegetariani, pane con farine biologiche macinate a pietra e cucinato al Tempio.  Non è disponibile l’accesso alla cucina per uso personale. Sebbene non siano disponibili pasti dietetici speciali, vi è una sostanziale variazione in ciò che viene servito. Quelli con esigenze dietetiche speciali dovute ad intolleranze alimentari accertate vanno segnalate

Donazioni minime

50€ al giorno comprensivo di tutti i pasti
Tessera associativa annuale al Cerchio, monasteri e centri zen, di euro 50€ è obbligatoria

Supplemento camera singola

30€ a notte in più

Metodo

No contanti. Sì Bonifico Anticipato, oppure Carta di Credito o Bancomat.

Penali

Nel caso di disdetta l’importo donato non verrà rimborsato.

Per informazioni e prenotazioni

cerchio@monasterozen.it